BENVENUTI

Cari Lambrettisti,
questo inizio anno 2020 ci ha dato appena il tempo di cominciare a programmare la nostra stagione lambrettistica, poi è comparso questo famigerato virus che rischia di compromettere i nostri comportamenti futuri ed ha creato situazioni dai risvolti drammatici. Come popolo abbiamo reagito: si è rafforzato il concetto di solidarietà, il nostro voler stare insieme, coniando il termine “distanziamento sociale” e abbiamo riconosciuto l’incredibile abnegazione e sacrificio di tutte quelle persone che si sono adoperate nel combattere quella che si è rivelata essere una pandemia. Sul nostro sito, la pagina degli “EVENTI” riporta Il calendario delle Passeggiate in Lambretta che, con il progressivo incalzare delle notizie sull’espansione del contagio, sono via via saltate, così come i piacevoli incontri a cena nei secondi giovedì del mese.
Si prospetta l’inizio di un cauto ritorno alla normalità a partire dal mese di maggio; sappiamo tutti che non sarà una priorità ma speriamo di riprendere il prima possibile le nostre attività e in piena sicurezza.
Un pensiero a chi ha sofferto e soffre per questa situazione e un GRAZIE a tutti coloro che si adoperano con sacrificio in questa lotta senza quartiere.
Viviamo alla giornata…accesi al minimo…ma pronti a ripartire.

 

Nel 1991, a venti anni dalla chiusura delle linee di produzione Innocenti, un piccolo gruppo di fans, dei famosi scooter Lambretta, ha fatto rinascere il Lambretta Club d’Italia. Nel 1998 supportati dal Lambretta Club d’Italia, gli amici romani organizzano nella capitale un memorabile Raduno Nazionale con oltre 200 partecipanti.

Nel 1999, sull’onda della visibilita’ creata dal raduno, inizia la crescita numerica ed organizzativa della Delegazione Lazio, che nel 2000 si trasforma in Lambretta Club Lazio a seguito della riorganizzazione del Lambretta Club d’Italia.

Il club cresce successivamente ad un tasso superiore al 15% ogni anno e oggi conta circa 200 iscritti effettivi, concentrati principalmente a Roma e provincia, ma provenienti anche dalle altre Province della regione, con un patrimonio storico censito di oltre 500 mezzi.

Questi gli scopi principali del Lambretta Club d’Italia:

– Diffondere la conoscenza della Lambretta.

– Riunire tutti i possessori ed i simpatizzanti di questo scooter.

– Organizzare raduni e manifestazioni.

– Redigere un registro storico.

– Mantenere un museo dove conservare modelli e cimeli della produzione motociclistica Innocenti.

– Prestare una completa assistenza burocratica e legale.

– Fornire un’adeguata assistenza tecnica.

LINK UTILI

Upload Image...