Lunedì 23 Ottobre 2017

Museo Scooter

Pianifica Viagio

Ottobre 2017
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
01
02
03
04
05
06
07
09
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

 

 

Nel 1991, a venti anni dalla chiusura delle linee di produzione Innocenti, un piccolo gruppo di fans, dei famosi scooter Lambretta, ha fatto rinascere il Lambretta Club d'Italia. Nel 1998 supportati dal Lambretta Club d'Italia, gli amici romani organizzano nella capitale un memorabile Raduno Nazionale con oltre 200 partecipanti.

Nel 1999, sull'onda della visibilita' creata dal raduno, inizia la crescita numerica ed organizzativa della Delegazione Lazio, che nel 2000 si trasforma in Lambretta Club Lazio a seguito della riorganizzazione del Lambretta Club d'Italia.

Il club cresce successivamente ad un tasso superiore al 15% ogni anno e oggi conta circa 200 iscritti effettivi, concentrati principalmente a Roma e provincia, ma provenienti anche dalle altre Province della regione, con un patrimonio storico censito di oltre 500 mezzi.

 

Questi gli scopi principali del Lambretta Club d'Italia:

- Diffondere la conoscenza della Lambretta.

- Riunire tutti i possessori ed i simpatizzanti di questo scooter

- Organizzare raduni e manifestazioni

- Redigere un registro storico

- Mantenere un museo dove conservare modelli e cimeli della produzione motociclistica Innocenti

- Prestare una completa assistenza burocratica e legale

- Fornire un'adeguata assistenza tecnica

 


 CONSIGLIO DIRETTIVO DEL LAMBRETTA CLUB LAZIO BIENNIO (2016-2017)

Presidente Luigi Rivera
Vice Presidente Emilio Compagnoni
Tesoriere Fabio Renzi
Consigliere / Segreteria Stefano Brizzolara
Consigliere / Cassiere Carlo Novelli
Consigliere Alessandro Carpentieri
Consigliere/Resp. Moto club Innocenti Angelo Pizzirusso
Consigliere Mario Novelli
Consigliere / Foto Roberto Novelli
Webmaster Andrea Novelli

 


I riferimenti del Lambretta club Lazio

Indirizzo per la corrispondenza:

Lambretta Club Lazio

Pietro Antonio Micheli, 78

00197 Roma